ANATRA CORRITRICE INDIANA

 

 

I – GENERALITA’

Origine

L’introduzione in Inghilterra della Corritrice Indiana ha dato il via all’era dell’allevamento delle anatre per

la produzione di uova. Quest’anatra arrivò dalla Malesia. I primi soggetti erano “Capriolo” e “Capriolo e

Bianca”. La sua prima apparizione ad un esposizione fu a Dumfries (UK) nel 1876. Nel XX secolo cominciò a

diffondersi nel resto dell’Europa.

 

Uovo

Peso minimo: g. 65

Colore del guscio: generalmente bianco, spesso un po’ più verdastro nelle varietà scure.

 

Anello

Maschio e femmina: mm. 14

 

II – TIPOLOGIA ED INDIRIZZI PER LA SELEZIONE

Anatra elegante. Alta ed a posizione verticale, di temperamento frenetico e con piumaggio ben aderente e liscio. Le proporzioni devono essere di 1/3 per il collo e 2/3 per il corpo. Gli occhi sono posizionati quasi in linea verticale con la punta delle dita. E’ augurabile, nei limiti del possibile, che solo il primo terzo delle dita riposi al suolo.

 

III – STANDARD

Aspetto generale e caratteristiche della razza

1- FORMA

Tronco: a forma cilindrica allungata, ma leggermente appiattito alle spalle.

Testa: fronte piatta; guance non sviluppate; parte posteriore fortemente ricurva.

Becco: dritto; a forma conica; appena più lungo della testa. Becco e testa formano un cono allungato. Colore a seconda della varietà.

Occhi: impiantati molto alti, appena sotto la volta cranica; iris da bruno a bruno scuro.

Collo: fine e dritto; si allarga gradualmente nel terzo inferiore per passare poi alla forma cilindrica del corpo. Gola ben tagliata.

Dorso: bombato; arrotondato ai lati.

Ali: di media lunghezza, piccole in proporzione al corpo; ben rilevate e serrate al corpo.

Coda: cadente quasi in linea col corpo; a forma conica e compatta; corta; non deve toccare il suolo.

Petto: arrotondato.

Zampe: posizionate larghe; gambe lunghe, forti e completamente visibili. Tarsi lunghi, dritti d’ossatura fine. Usura dell’unghia del dito posteriore ammessa. Colore secondo la varietà.

Ventre: non evidente. Liscio e pieno; termina a forma di tulipano.

 

2 – PESI

MASCHIO : Kg. 2

FEMMINA : Kg. 1,75

 

Difetti Gravi:

Figura pesante o gracile; testa grossolana o arrotondata; petto incavato al centro ; accenno di chiglia; coda fortemente rilevata o poco visibile; spalle molto larghe e ali fortemente incrociate; colore poco conforme e disegno non corretto.

 

 

3 – PIUMAGGIO

Conformazione: ben serrato.

 

IV – COLORAZIONI:

 

BIANCA

MASCHIO E FEMMINA

Bianco puro senza riflessi gialli, che tuttavia, se presenti, non dovranno essere fortemente penalizzati se la tipologia è buona.

Becco: giallo limone con unghiata chiara; nei soggetti adulti macchie verdi e unghiata scura sono ammessi. Tarsi: arancio.

 

BLU

MASCHIO E FEMMINA

Blu sostenuto ed uniforme su tutto il corpo, senza specchio dell’ala. Spruzzature nere ammesse.

Becco: da grigio ardesia a verdastro con unghiata nera. Tarsi: da grigio ardesia a bruni.

 

BLU GIALLA

MASCHIO

Testa Blu piccione. Collo blu piccione fino all’anello. L’anello bianco è aperto nella parte posteriore. Parte bassa rosso ruggine ogni penna leggermente orlata di bianco. Petto e spalle e piccole copritrici dell’ala rosso ruggine, ogni penna leggermente orlata di bianco. Dorso color farina di segale; codione) e riccioli blu piccione. Ali grigio-blu pallido con specchio dell’ala blu piccione, delimitato da blu e bianco. Ventre: color farina di segale; penne sotto- caudali fino all’ano blu piccione. Coda: color farina di segale.

Becco da giallo a verdastro e unghiata gialla, un’unghiata un po’ punteggiata è tollerata. Tarsi arancio.

FEMMINA

Testa giallo pisello; arcata sopraccigliare , dalla fronte fino all’estremità della testa, color crema. Collo giallo pisello, gola crema. Petto giallo pisello. Dorso giallo pisello che diventa nella parte bassa blu piccione chiaro. Copritrici delle ali crema chiaro. Remiganti grigio blu chiaro; specchio dell’ala blu piccione con delimitazione bianco-blu. Ventre giallo pisello che si schiarisce verso la coda. Coda giallo pisello chiaro.

Becco bruno giallastro. Tarsi arancio.

 

BRUNA

MASCHIO E FEMMINA

Bruno più omogeneo possibile. A causa di un fattore legato al sesso , il maschio è un po’ più scuro nella testa , nel collo, nello specchio dell’ala e nelle copritrici della coda.

Becco: grigio-bruno scuro. Tarsi: bruni

 

CAPRIOLO PEZZATA BIANCO

Il colore è quasi identico nei due sessi.

Parte superiore della testa e guance nero bruno opaco; orlatura bianca che cerchia gli occhi e si estende dividendo la macchia calotta/guance e si unisce al bianco del collo. Testa e becco divisi da un fine filo bianco. I due terzi superiori del collo sono bianchi; il terzo inferiore capriolo. Nel maschio il disegno della testa è più scuro, che arriva fino a bruno-nero.

Dorso, spalle e coda bruno capriolo con leggero disegno selvatico, più evidente nella femmina. Nel maschio il dorso, il codione e le copritrici della coda sono più scure.

Ali, remiganti e ventre bianchi eccetto una indistinta linea capriolo che va dalla parte bassa della coda alle gambe. Sulle gambe si trovano delle zone di penne di colore bruno capriolo.

Becco: giallo con macchie verdastre più o meno punteggiato di nero; unghiata nera;,ammessa più chiara. Se la qualità dell’aspetto generale si equivale privilegiare i soggetti a unghiata scura.

 

GIALLA PISELLO

MASCHIO

Testa grigio bruno con collare bianco aperto nella parte posteriore. Petto bruno-rosso. Dorso giallo pisello, un po’ più scuro verso l’estremità della coda. Specchio dell’ala grigio bruno. Ventre e coda crema.

Becco: giallo con leggeri riflessi verdastri e unghiata bruna. Tarsi: arancio.

FEMMINA

Testa, collo , dorso fino alla coda e petto giallo pisello. Arcata sopraccigliare gola color crema. Piccole copritrici dell’ala e remiganti crema chiaro. Specchio dell’ala grigio bruno.

Becco: bruno-giallo con leggeri riflessi verdastri, unghiata bruna. Tarsi: arancio.

 

NERA

MASCHIO E FEMMINA

Nero puro con riflessi verde scarabeo.

Becco: da verde oliva scuro a nero. Tarsi: scuri, quasi neri.

 

SELVATICA

MASCHIO

Testa e collo verde scarabeo, terzo inferiore separato dal colore bruno-rosso del petto da un anello bianco puro , non chiuso nella parte posteriore. La parte alta del dorso è grigia bruna, che passa progressivamente al nero con riflessi verdi nel codione. Coda nero verdastro. Ali grigio scuro con leggeri riflessi bruni. Specchio dell’ala blu acciaio bordato da una stretta barra nera poi orlata di bianco. La parte inferiore delle ali è bianco crema. Il ventre, i fianchi, la regione anale e le cosce sono grigio perla intenso e senza macchie, con ondulazione scura regolare. Coda e riccioli grigio-nero.

Becco: verde salice con parte superiore più scura e unghiata nera. Tarsi: arancio

FEMMINA

Color di fondo bruno dorato omogeneo su tutto il corpo, ogni penna ha un disegno, ben netto, a ferro di cavallo bruno –nero. Arcata sopraccigliare e gola bruno dorata. Remiganti visibili bruno scuro. Specchio come quello del maschio.

Becco: bruno-giallo con sella e unghiata nera. Tarsi: ammessi un po’ più scuri del maschio

 

TROTA

MASCHIO

Testa e collo verde; anello bianco, non chiuso nella parte posteriore. Petto rosso vinaccia, leggermente orlato. Ali grigio argento; dorso grigio scuro, orlatura grigio argento sul codione. Ventre, fianchi e gambe grigio perla chiaro con fine disegno ondulato grigio scuro. Coda nera con riccioli grigio scuro,; bordatura della coda grigio argento; specchio dell’ala blu brillante.

Becco: verde salice chiaro con unghiata scura. Tarsi: arancio.

FEMMINA

Colore fondamentale bruno chiaro con fattore argento, più accentuato nella regione dll’ano e del codione. Arcata sopraccigliare, gola, dorso e ano un po’ più chiari.

Macchiettatura chiara e precisa, di forma dal allungata a rotonda, sul ventre, il dorso, il codione e nella regione anale. Orlatura sulle copritrici, le spalle e le ali. Piccole e grandi copritrici delle ali orlate di bruno. Specchio come nel maschio.

Becco: arancio con macchie scure. Tarsi: arancio

 

CAMOSCIO
MASCHIO
Testa e collo di un bruno scuro con riflessi metallici che diventa bruno rossiccio intenso nella parte bassa del collo e in quella alta del petto. Dorso bruno intenso, quasi nero, con riflessi metallici sulla groppa. Parte alta del petto bruno rossiccio intenso; parte bassa, fianchi e parte inferiore del corpo grigio medio in generale, ottenuto da una fine pepatura nerastra su un fondo più chiaro e si estende fino al sottocoda diventando quasi nero.
Ali e remiganti primarie bruno scuro. Remiganti secondarie bronzo scuro con leggeri riflessi metallici. Copritrici delle ali fulvo chiaro, né disegnate né orlate. Spalle bruno rossicce disegnate.
Coda bruno intenso, quasi nero verso il centro.
Iride marrone scuro. Becco nero puro fino a verde oliva scuro macchiato di nero. Tarsi e piedi nero o marrone scuro macchiate di nero.
FEMMINA
Testa e collo di un caldo fulvo-rossiccio di tonalità leggermente più chiara rispetto al resto del corpo. Ogni penna presenta un disegno bruno rossiccio più scuro che conferisce un aspetto picchiettato. Assenza di strisce oculari. Il dorso presenta un disegno ricco e ben definito su un fondo fulvo rossiccio caldo quasi uniforme, senza marcate variazioni di tonalità. Parte alta dl petto e fianchi di una tonalità più intensa della testa e della parte alta del collo, ogni penna disegnata di bruno caldo. Ali e remiganti secondarie bruno intenso. Remiganti primarie di una tonalità più chiara. Spalle fulvo rossiccio intenso con disegno bruno ben netto. Piccole copritrici leggermente più chiare delle spalle ma si scuriscono verso le grandi copritrici e con presenza di disegno. Coda fulvo chiaro, disegnata.
Iride marrone. Becco color nero. Tarsi marrone scuro.
Difetti Gravi:
In entrambi i sessi: bianco nel piumaggio o nelle remiganti; specchio alare verde o blu; copritrici o remiganti troppo chiare o crema. Becco giallo o arancio. Tarsi e piedi arancio brillante o marrone chiaro.
Maschio: assenza del colore bruno nel petto; forte presenza di bianco nel ventre.
Femmina: assenza del colore fulvo rossiccio caldo nel piumaggio; sopracciglia disegnate o presenza di strisce oculari; penne barrate nella parte bassa dei fianchi; disegno a maglie.

 

SELVATICA ARGENTO
MASCHIO
Colore di fondo è bianco crema argentato. Petto, base del collo, nuca, e spalle bruno-rosso con orlatura bianco argento. Ventre e piumaggio dei fianchi bianco crema argentato. Parte bassa del dorso grigio argento con macchi e scure, ogni penna orlata di bianco.
Codione bruno nero. Coda grigio-giallo con orlatura esterna più chiara. Riccioli della coda neri. Ali bianche leggermente frammiste di grigio; con specchio verde brillante bordato di bianco. Testa nera a riflessi verdi con anello bianco non troppo
stretto e ben chiuso nella parte posteriore.
Becco: da grigio verde a verde salice. Tarsi: arancio
FEMMINA
Colore di fondo bianco giallastro. Parte alta del petto, base del collo, nuca e dorso leggermente striato di bruno. Parte bassa del dorso grigio-giallo con macchioline scura e orlatura delle penne bianca. Il colore di fondo è chiaramente visibile. Parte bassa del petto e ventre bianco crema. Parte terminale del dorso fortemente macchiato di bruno. Sulle ali specchio blu nettamente delimitato. Piume della coda bruno chiaro. Testa giallo-brunastra con striature scure. Colore della testa e della parte alta del collo ben differenziata dalla base del collo più chiara nei soggetti giovani.
Becco: da grigio a grigio verde. Tarsi: un po’ più scuri che nel maschio.