VECCHIA STIRIA

 

 

I – GENERALITA’

Origine

Vecchia razza della Stiria.

 

Uovo

Peso minimo g. 55

Colore del guscio: bianco avorio

 

Anello

Gallo : 18

Gallina : 16

 

II – TIPOLOGIA ED INDIRIZZI PER LA SELEZIONE

Pollo di tipo comune, precoce, vivace, vigoroso e buon produttore di uova e di ottima carne a pelle bianca.

 

III – STANDARD

Aspetto generale e caratteristiche della razza

1- FORMA

Tronco: allungato a forma di rettangolo; largo e ben arrotondato; proporzione lunghezza/profondità/larghezza 8:5:3. Nella gallina forma tipica a rettangolo con dorso pressoché orizzontale.

Testa: finemente formata; di media grandezza. Nella gallina più piccola possibile.

Becco: corto e possente; color carne o corno chiaro.

Occhi: rossi e vivaci.

Cresta: di media grandezza, dritta, rimontante sul dietro; cresta semplice finemente tagliata, con sei fino ad otto denti e con un lobo corto. Piega di sostenimento tollerata sul davanti della cresta. La gallina deve presentare una cresta ad “S” (piega di schiacciamento).

Bargigli: corti e ben arrotondati.

Faccia: rossa; guarnita da qualche piccola piuma.

Orecchioni: bianchi; il più piccoli possibile.

Ciuffo: piccolo ciuffo composto di piume dirette verso il dietro. Nella gallina abbastanza arrotondato e riccamente impiumato.

Collo: mantellina abbondante.

Spalle: non prominenti; ben arrotondate.

Dorso: lungo, rettilineo e leggermente inclinato verso il dietro. Groppa larga, arrotondata lateralmente, senza cuscinetti.

Ali: ben aderenti al corpo; linea addominale parallela alla linea superiore; non oltrepassano la fine del tronco.

Coda: piena e larga con grandi falciformi ben arcuate e numerose piccole falciformi; rilevata, senza essere verticale. Nella gallina larga e aperta che forma un angolo ottuso con il dorso.

Petto: ben arrotondato e largo. Nella gallina profondo.

Zampe: gambe possenti, di lunghezza media e visibili. Tarsi di lunghezza media; ossatura fine; color carne fino a corno chiaro. Dita ben allargate; rossastro fra le dita

Ventre: pieno e ben sviluppato. Nella gallina fortemente sviluppato.

2 – PESI

GALLO : Kg. 2,5/3,0

GALLINA : Kg. 2,0/2,5

 

Difetti gravi:

Ossatura grossolana; forma triangolare; dorso stretto o corto; petto piatto o stretto; coda portata troppo rilevata o troppo piatta; portamento troppo alto o troppo profondo; cresta e testa grossolana; assenza nella cresta a “S” nell gallina; assenza del ciuffo; molto rosso negli orecchioni.

 

3 – PIUMAGGIO

Conformazione: riccamente sviluppato; ben aderente al corpo; piume il più larghe possibile e brillanti.

 

IV – COLORAZIONI

 

COLLO PERNICIATO

GALLO

Testa, ciuffo e groppa bruno-rosso. Matellina bruno-rosso con fiamme nere più o meno pronunciate e parzialmente nascoste. Dorso, spalle e piccole coprirci delle ali bruno-rosso fino a bruno scuro. Remiganti primarie nere con bordo esterno bruno. Remiganti

secondarie a barbe interne nere e barbe esterne brune che formano il triangolo dell’ala. Fasce dell’ala nere a riflessi verdi. Petto, ventre e gambe nere. Coda nera con riflessi verde scarabeo.

GALLINA

Piumaggio del mantello bruno selvatico con pepatura nera e rachide nettamente chiaro, senza tracce di orlatura chiara sulle piume.

Ciuffo come il piumaggio del mantello. Mantellina bruno dorato con fiamme nere. Petto salmone scuro. Gambe e ventre un po’ più chiari del petto, che diviene più grigio verso il piumaggio anale. Leggera differenza fra il colore di fondo e il disegno ammesse.

Difetti Gravi:

Gallo: tracce brune nel petto e nelle gambe; troppo nero nel triangolo dell’ala; mantellina e groppa troppo chiare.

Gallina: colore di fondo troppo chiaro; pepatura molto grossolana; assenza del disegno del rachide; molta ruggine sulle piccole copritrici delle ali; formazione di una orlatura chiara.

Nei due sessi: tracce farinose.

 

BIANCA

GALLO e GALLINA

Bianco puro, brillante nei due sessi.

Difetti Gravi: riflessi gialli.